Home/Campi applicazione/Fotoringiovanimento frazionato µ-ablativo

Fotoringiovanimento frazionato micro-ablativo



Deka ha realizzato il sistema SmartXide DOT® che permette di affiancare al resurfacing "tradizionale" quello "frazionato" offrendo una flessibilità estrema nel trattamento in modo da adattarsi perfettamente alle specifiche esigenze e richieste di ogni singolo paziente.

Il resurfacing ablativo con sorgenti a CO2 è sempre stato considerato il gold-standard nella chirurgia laser per il trattamento delle rughe e dei danni dovuti al fotoinvecchiamento cutaneo. A causa però dei tempi di guarigione prolungati e dell'eritema persistente associati a questa metodica, non a tutte le persone può essere proposto questo tipo di trattamento. Negli ultimi anni l'interesse del mercato si è infatti sempre più orientato verso sistemi e metodiche poco invasive, principalmente per l'esigenza, per i pazienti, di non interrompere le attività lavorative e sociali per tempi lunghi. Questa situazione ha stimolato la ricerca di nuovi metodi e nuovi protocolli che combinino un'elevata efficacia con un ridotto tempo di recupero post-trattamento. L'avvento della Fototermolisi Frazionata, inizialmente introdotta per sistemi non ablativi, ha permesso di sviluppare una nuova metodologia che risponde perfettamente a queste esigenze: il Resurfacing Frazionato Micro-Ablativo con laser a CO2.

I numerosi sistemi frazionati a CO2 presenti sul mercato si basano apparentemente sullo stesso principio di azione. In realtà presentano importanti differenze tecniche (potenza di uscita, forma dell'impulso, sistema di scansione, dwell-time, distanza tra i punti di scansione) che si ripercuotono inevitabilmente sulle risultanze cliniche.





  • *
  • *
  • *
  • *
  • (*) campi richiesti
  • Consento il trattamento dei miei dati personali (D.Lgs n. 196/2003)