Home/Veicolazione transdermica/Endosit NIR



Il sistema endotermico di Winform



Secondo quanto riportato, in caso di sistema operante in corrente alternata, nel caso di un condensatore, si ha un continuo scambio di polarità tra le due piastre, questo fenomeno induce tra le due piastre un campo elettrico che attira le cariche negative interne al dielettrico verso la piastra positiva.

Dato che, come è stato esposto, una polarizzazione per mezzo di una tensione alternata bipolare, comporta una conduzione alternata dei due elettrodi, provocando un effetto termico anche sulla piastra di neutro (N.B. Sulla quale non si avrebbe controllo, non essendo la parte mobile durante la terapia), la scelta di WinForm è quella di erogare un segnale di tipo monopolare, ottenendo l'effetto terapeutico per mezzo del solo manipolo in mano al terapista che quindi ne ha pieno potere efficacie.

Fisicamente avviene quindi che ad un primo istante di richiamo delle cariche elettroniche verso il manipolo positivo, ne segue un secondo in cui vi è mancanza di differenza di potenziale e quindi gli elettroni tornano a distribuirsi liberamente, per poi venire nuovamente attratti dall'elettrodo positivo l'istante successivo ancora.

Questa catena temporale conduce ad una progressiva crescita dell'effetto termico dovuta al lavoro compiuto dagli elettroni, che ne propaga l'effetto in modo dolce.

1. La considerazione fatta in merito alle caratteristiche di conducibilità del corpo umano, che proprio come avviene per la polarizzazione dei condensatori si comporta diversamente, a seconda che venga polarizzato con una tensione continua o alternata e che proprio per questo lo rende assumibile come dielettrico.

2. La scelta di erogare l'energia al paziente mediante grandezze elettriche rispettose della capacità di assimilazione dei tessuti. Questo poiché, come avviene nei condensatori veri e propri, quando si supera la differenza di potenziale che il dielettrico è in grado di affrontare si ottiene la perforazione (effetto non retroattivo) del dielettrico stesso, così applicando una differenza di potenziale troppo elevata al corpo si passa dall'effetto termico endogeno alla vera e propria elettrocuzione dei tessuti.

Terapia profonda e superficiale

Visto quanto descritto in merito alla componente dielettrica dei condensatori e a come questa viene ricondotta al corpo umano ed in virtù del tipo di tecnologia adottata da WinForm per erogare la terapia è facile intuire come con gli strumenti ENDO Therapy non siano necessari particolari elettrodi per variare il tipo di profondità dell'azione terapeutica ma bensì la gestione di segnali in grado di ottimizzare lo spostamento delle cariche elettroniche nel corpo in modo più o meno profondo e l'applicazione di posizionamenti degli elettrodi che siano sempre mirati alla zona del corpo dove vuole essere prodotto l'effetto termico.

Resistivo: Il segnale terapeutico viene erogato in modo inalterato per ottenere un continuo ricircolo delle cariche elettroniche, in questo modo si ottiene una conduzione lineare.

Capacitivo: Il segnale viene erogato con opportune interruzioni, tali da permettere un riassestamento delle cariche e successivamente un richiamo nella zona del manipolo, in tal modo la conduzione è meno lineare e più superficiale.

Veicolazione trans-endotermica

La veicolazione transdermica è un processo che permette, attraverso opportuni microimpulsi elettrici la veicolazione di farmaci per mezzo di un effetto fisiologico chiamato elettroporazione. L'elettroporazione descrive l'effetto per il quale, fornendo una repentina scarica elettrica ad energia controllata in una cellula, al momento del rilascio dell'impulso, sulla superficie della cellula si forma una porosità che permette l'introduzione di sostanze esterne; nel campo della ricerca biologica si tratta solitamente DNA.

Il limite più evidente di questo processo, nel campo della riabilitazione, sta in due componenti importanti:

• La durata Vale a dire, per quanto tempo la cellula energizzata manterrà l'apertura di queste cavità porose.

• La profondità.

A questo punto, riassumendo i concetti di fisica ed elettronica fin qui esposti, si è compreso che un segnale alternato condotto in un dielettrico è in grado di vincere la resistenza opposta dal dielettrico stesso al passaggio delle cariche elettriche.

E' importante dire che al crescere della frequenza del segnale, la capacità di opporsi al passaggio delle cariche elettriche da parte del mezzo (il dielettrico) diminuisce.

Partendo quindi dalla capacità degli strumenti per Endotermia di WinForm di mettere in movimento cariche elettriche vincendo la resistenza del corpo al passaggio della corrente, si è deciso di sfruttare tale tecnologia per veicolare con facilità sostanze farmacologiche. Tecnicamente il trattamento veicolazione di WinForm unisce il segnale portante del trattamento endotermico profondo, (segnale erogato a pacchetti di impulsi) con degli opportuni periodi di pausa, che permettono la veicolazione del farmaco.

L'utilizzo di tali tecniche permette di vincere l'ostacolo del raggiungimento della profondità di intervento grazie al segnale ad elevata frequenza (480.000 Hz) che vince la resistenza del substrato biologico; inoltre lo scambio continuo tra la modulazione del segnale e i momenti di riposo permettono a loro volta di mantenere l'apertura delle porosità più a lungo.

Mantenimento dei risultati oltre 6 MESI!

Il grafico rappresenta i dati scaturiti dalla sperimentazione clinica del sistema Endosit NIR nel trattamento delle rughe perioculari, secondo le linee di tendenza logaritmica per interpretare in base ad un modello matematico l'andamento crescente e la stabilità nel tempo dei risultati osservati. L'effetto della biostimolazione Endosit NIR pur avendo una fase iniziale di lento avvio determina con il passare delle settimane una crescita migliorativa in termini di efficacia mantenendo i risultati oltre sei mesi dall'ultimo trattamento.

Endosit NIR Winform - Promedica Pescara



Specifiche tecniche









Endosit NIR Winform - Promedica Pescara













Endosit NIR

Un'idea che si è concretizzata ottenendo una fusione di sinergie tecniche, radiofrequenza diatermica in simultanea alla veicolazione transdermica raggiungendo traguardi scientifici di spessore e di innovazione. Endosit NIR utilizza una doppia emissione di radiazioni non ionizzanti, tale da svolgere più azioni, quali la modificazione dei tessuti attraversati creando un'attività di spostamento delle cariche elettrolitiche con un innalzamento delle temperature localizzate, abbinata alla stimolazione per ottenere il trasporto molecolare dei principi attivi, posti in un adeguato composto in gel. Fornisce energia biocompatibile alle cellule (fibroblasti, miofibroblasti, adipociti, mastociti, macrofagi, tessutali) ed alla matrice extracellulare (costituita da sostanze fondamentali nella quale sono disciolte vari tipi di fibre e di glicoproteine strutturali) stimolando il collagene, le fibre reticolari e l'elastina, migliorando tutta l'attività cutanea e corporea così che il nostro organismo troverà giovamento nell'immediato mantenendo i risultati più a lungo nel tempo.







Endosit NIR Winform - Promedica Pescara








Manipoli HI-tech

Le strutture e i tessuti vengono trattati con appositi elettrodi disponibili in diverse dimensioni che consentono di applicare il trattamento in modo profondo ed efficace su qualsiasi tratto corporeo: cuoio capelluto, viso, collo, décolleté, seno, braccia, mani, addome, glutei, zona trocanterica, interno coscia, gamba e caviglia. Nella modalità di veicolazione si utilizzeranno fitocomplessi in gel in forma vegetale specifici per i vari trattamenti.

Endosit NIR Winform - Promedica Pescara



Nessun effetto collaterale

I livelli energetici del trattamento possono essere modulati in funzione delle necessità. L'incremento omogeneo in profondità della temperatura generato dall'elettrodo è privo di effetti collaterali e soprattutto non provoca surriscaldamento della cute.

Riassumendo

Il sistema di veicolazione Endo SIT sfrutta la sinergia di più soluzioni tecnologiche qui elencate:
  • 1. Segnale alternato monopolare; con riferimento allo zero i valori di tensione sono solo positivi (o solo negativi);
  • 2. Segnale in radiofrequenza a 0,48 MHz a treno di impulsi in duty cycle al 20% (figura 1);
  • 3. Corrente modulare quadra in duty cycle al 20% in bassa frequenza a 10 Hz (figura 2).






  • *
  • *
  • *
  • *
  • (*) campi richiesti
  • Consento il trattamento dei miei dati personali (D.Lgs n. 196/2003)